TARI: SCONTI E AGEVOLAZIONI PER CHI ADOTTA UN CANE RANDAGIO

Ad Agrigento, precisamente nel comune di Canicattì, chi adotta un cane avrà diritto ad uno sconto sui pagamenti della Tari, la tassa sui rifiuti.

L’iniziativa è nata per combattere lo spiacevole fenomeno del randagismo che si intensifica nella zona  durante tutto il periodo estivo.

Le agevolazioni avranno un valore di 300 euro sul pagamento della Tari per tutti coloro che acquisteranno un cane dal canile municipale.

Uno sgravio fiscale che sarà valido per 3 annualità d’imposta consecutive, a patto che restino invariate le condizioni per il riconoscimento del beneficio.

Per poter usufruire dell’agevolazione sarà sufficiente presentare l’apposita dichiarazione redatta scaricando la relativa modulistica dal sito istituzionale dell’ente www.comune.canicatti.ag.it.

Sempre nel sito internet del comune sarà inoltre possibile vedere le foto dei cani in cerca di un nuovo padrone.

Una bellissima iniziativa che sta prendendo piede anche in altri comuni d’Italia.

A Bisceglie i cittadini hanno potuto ottenere, grazie all’adozione di un’amico a quattro zampe, una riduzione della Tari pari al 70% del dovuto, fino a un massimo di 500 euro.

Anche a Roccasadra, in provincia di Grosseto, si può ottenere uno sconto dal 50% al 70% in caso di adozione di uno degli ospiti del canile comunale.

Infine a Palermo, grazie ad un bando da 126mila euro, il comune ha messo a disposizione il cosiddetto “bonus cani”, un’agevolazione economica di 480 euro per chiunque adotti uno dei tantissimi cani troppo spesso abbandonati prima di partire per le vacanze estive.

 

Fonte: www.studiocataldi.it