Contenuto principale

CONSIGLI UTILI PER IL RIENTRO DALLE VACANZE

5 DAS INFOGRAFICA AGOSTO 22 RIENTRO DALLE VACANZE 16 9 2

Secondo la testata giornalistica “Lentepubblica” dell’11 giugno 2022, “(…) se la guerra e la crisi energetica hanno provocato un aumento dei costi delle vacanze, l’avvio della stagione turistica rappresenta comunque l’occasione per risparmiare con sconti rispetto all’alta stagione che possono superare il 25%”.

 

LO STRESS DA RIENTRO: COME TRASFORMARLO IN ENERGIA RINNOVATA

 

È studiata anche dagli esperti: si tratta della “sindrome” da rientro, una sorta di turbamento emotivo che attanaglia molte persone nel momento in cui la fine di un momento ludico coincide con la ripresa degli impegni, il rispetto di orari e di scadenze. Accade dopo le vacanze di Natale, con la fine del week end o dopo un “ponte” prolungato: per molti è un vero dramma, che richiede al corpo (e alla mente) tempo e pazienza per riadattarsi alla routine casalinga o lavorativa. Ecco quali sono i principali sintomi di quella che non è una condizione patologica, ma un disturbo comune avvertito soprattutto dopo periodi di relax particolarmente lunghi:

  • propensione alla noia, spossatezza, astenia
  • sbalzi di umore repentini, eccessiva irritabilità, senso di inquietudine
  • ansia e malessere generale

 

RIPRENDERE FIATO PRIMA DI RIPARTIRE

 

Sembrerà paradossale, ma dopo il relax delle vacanze è opportuno non riprendere immediatamente al 100%, ma concedersi il tempo per un inizio graduale delle attività lavorative, professionali o domestiche. Nei limiti del possibile, è consigliato dagli esperti permettere al bioritmo personale di adattarsi al rientro:

  • prendendo le cose con calma e in modo progressivo
  • rientrando a casa il sabato, se si deve tornare al lavoro il lunedì

 

METTERE ORDINE IN TESTA (E NELLA CASA)

 

Riordinare le valigie, fare il bucato, riporre negli armadi gli oggetti del mare o quelli della montagna: tornare a casa dal lavoro e trovare ancora in corridoio gli effetti personali della vacanza crea una condizione di ansia che ad alcuni può compromettere il benessere acquisito durante le ferie.

 

RITORNARE ALLE VECCHIE ABITUDINI ALIMENTARI

 

Durante le ferie, è risaputo, ci si concede qualche strappo alimentare, complice la compagnia, il maggior tempo a disposizione, nonché le ricette enogastronomiche dei luoghi visitati, specialità culinarie che meritano di essere assaggiate. Tornare alle abitudini alimentari “casalinghe”, rinunciando agli eccessi, recuperando i tempi del sonno e del riposo notturno, potrà aiutare a ripartire più carichi conservando le energie recuperate in vacanza.

 

ATTIVITÀ FISICA, HOBBY PREFERITI, SOCIALITÀ

 

L’offerta turistica di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici di wellness, risulta molto apprezzata in questa stagione estiva e dovrebbe essere confermato il dato percentuale di un incremento del 67% rispetto alle partenze per le vacanze dell’anno 2021.

 

IMPORTANZA DEL SONNO

 

Passare bruscamente dalle otto, dieci ore di sonno estive alle sei, sette del periodo lavorativo può creare degli scompensi all’organismo così come l’illuminazione artificiale degli uffici rispetto alla luce del sole dei luoghi aperti.

L’equilibrio raggiunto in ferie può essere conservato anche nella quotidianità domestica. In effetti, cosa propongono ai clienti i centri benessere, i villaggi vacanza, i resort se non ritrovare le energie giuste dedicandosi al relax? Conservare anche a casa un giusto equilibrio tra amicizie, ginnastica, attività motoria può aiutare a prolungare quella sensazione di “socialità” ricreativa tipica dei luoghi di vacanza.

 

di Walter Brighenti – DAS

DASy

Ciao sono DASy!

Hai bisogno di aiuto?