Contenuto principale

SUPER ECOBONUS 110%: I CONDOMINI DI TRENTINO ALTO ADIGE ED EMILIA ROMAGNA FINORA HANNO INCASSATO DI PIU’

Das in condominio 16 9 scaledjpeg

Secondo un’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, in occasione del lancio di ‘DAS IN CONDOMINIO’, nuova soluzione di tutela legale per i problemi condominiali, emerge che i condomìni italiani hanno assorbito fino ad oggi quasi il 50% degli importi totali ammessi a detrazione fiscale.

 

I condomìni di Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna, rispettivamente con il 74% e il 73%, sono quelli che hanno già realizzato più lavori e incassato più crediti fiscali derivanti dal Super Ecobonus 110% rispetto al totale delle somme ammesse a detrazione mentre il Lazio con il 55% è fanalino di coda in Italia. È quanto rileva un’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, che ha elaborato i dati ENEA – Ministero della Transizione Ecologica (marzo 2022), in occasione del lancio di ‘DAS in Condominio’, nuovo servizio a tutela del condominio, dell’amministratore e dei dipendenti dello stabile.

A livello nazionale, i condomìni, pur costituendo soltanto il 16% delle asseverazioni totali depositate, rappresentano quasi il 50% degli importi totali ammessi a detrazione. A fronte di 19.050 pratiche sono stati approvati crediti per 10,25 miliardi di euro rispetto a un totale di 21,14 miliardi. I condomìni hanno già realizzato lavori per quasi 2/3 (64%) degli importi totali approvati da Enea e MTE.

 

Nell’attuale scenario economico – commenta Roberto Grasso director & general manager di DAS oltre ai numerosi contenziosi dovuti al mancato pagamento delle spese condominiali, stanno emergendo nuovi rischi derivanti dalle opere sulle parti comuni incentivate dai bonus, che coinvolgono diversi fornitori e figure professionali, nonché il condominio stesso, come committente dei lavori. Per questo abbiamo pensato di estendere il nostro supporto legale in risposta a queste esigenze, ad esempio in caso di possibili contenziosi con l’Agenzia delle Entrate”.

 

Caratteristiche tecniche ‘DAS in Condominio’. Il nuovo prodotto è strutturato in un pacchetto base di garanzie, a cui si aggiungono alcune nuove estensioni facoltative. Il pacchetto base offre copertura in caso di procedimento penale, per l’opposizione contro una sanzione amministrativa, per danni extracontrattuali subiti o causati a terzi e per controversie di natura contrattuale con fornitori di beni e servizi del condominio (incluso le vertenze di lavoro con eventuali dipendenti dello stabile).

Tra le estensioni facoltative è stata aggiunta un’opzione che garantisce copertura per un numero illimitato di casi per anno assicurativo, relativamente a contenzioni interni al condominio, sia per il recupero delle quote, sia per eventuali impugnazioni delle delibere assembleari.

 

E’ stata inoltre introdotta una nuova estensione che offre la possibilità di essere tutelati con l’Agenzia delle Entrate o altra autorità competente in caso di contenzioso fiscale/tributario in merito a incentivi fiscali per lavori di ristrutturazione, restauro o efficientamento energetico (es. superbonus 110%). La garanzia opera per lavori che si sono conclusi durante il periodo di validità del contratto, in caso di accoglimento, anche parziale, del ricorso.

In un’ottica di favore verso i condomini, la carenza di 90 giorni per le controversie contrattuali non viene applicata per lavori di ristrutturazione, restauro, efficientamento energetico o per installazione di pannelli fotovoltaici o installazione di colonnine di ricarica di veicoli elettrici.

 

I dati regionali sul Super Ecobonus 110% nei condomìni. Con un valore pari al 44% sul totale delle asseverazioni depositate, in Valle d’Aosta i condomìni risultano più attivi che altrove nella richiesta di bonus edilizi. Seguono quelli di Trentino-Alto Adige (42%) e Basilicata (33%). Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Sardegna registrano il valore più basso di pratiche presentate (8%) rispetto al totale. In Valle D’Aosta, Basilicata e Trentino-Alto Adige il valore delle detrazioni approvate a favore dei condomìni costituisce oltre il 70% del totale.

Per quanto riguarda le detrazioni fiscali già incassate a seguito di lavori realizzati, dietro a Trentino-Alto Adige (74%) ed Emilia-Romagna (73%), si posizionano Lombardia (68%), Umbria (67%) e Basilicata, Toscana, Piemonte, Valle d’Aosta e Veneto (66%). Il Lazio con il 55% è fanalino di coda a livello nazionale.

 

DASy

Ciao sono DASy!

Hai bisogno di aiuto?