Contenuto principale

Il caso

Prodotto utilizzato: DAS in Azienda

Tempi di definizione: 3 mesi

Spese sostenute dal cliente: 0 euro

Spese legali e peritali risparmiate grazie a D.A.S.: Circa 7.000 euro

UNA BOMBA D’ACQUA: RISARCIMENTO INTEGRALE DOPO UN INFORTUNIO

Caso risolto das azienda polizza avvocati 07122019

Infinite le potenzialità della nostra polizza DAS in Azienda, ma – di certo – mai avremmo pensato, per la dinamica, ad un caso di questo tipo. Grazie al pronto intervento di un nostro avvocato del network, la vicenda è stata trattata con successo, evitando una causa dai tempi infiniti ed ottenendo un risarcimento (quasi) integrale.

Molta paura per Adele, titolare, assieme ad altri soci, di “Colazione da Tiffany”, un esercizio commerciale adibito a bar e pasticceria: una bottiglietta d’acqua, quanto di più innocuo potrebbe esserci nell’utilizzo, si è trasformato in un ordigno estremamente pericoloso.

Il fatto: mentre si accingeva a riporre nel frigorifero del negozio una confezione d’acqua gassata, all’improvviso esplode il tappo di una bottiglietta e Adele viene colpita al volto, riportando ferite al collo e alla mano. L’anidride carbonica immagazzinata in eccesso nel recipiente ha amplificato l’effetto del gas e ha provocato l’esplosione del tappo non appena è stata esercitata una pressione sul contenitore.

Più tardi, trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso, si constaterà, oltre alle escoriazioni, la lesione ai nervi del pollice. In questi casi, al di là dei prioritari problemi di salute, si verifica anche un pregiudizio economico dovuto all’attività commerciale.

Adele si occupa di tante mansioni e la sua presenza nel bar è determinante: tiene la contabilità, effettua gli ordini, prepara le colazioni, serve ai tavoli. L’esercizio commerciale è obbligato ad assumere nuovo personale per fronteggiare la mancanza di organico a causa del protrarsi dell’assenza di Adele per l’infortunio che l’ha coinvolta.

A questo punto, aperto il sinistro, l’avvocato DAS  ha preso contatti con lo stabilimento di imbottigliamento al fine di formalizzare la richiesta dei danni.

In questo caso, oltre al pregiudizio economico sofferto dal locale per la mancanza di una risorsa e la spesa per l’ingaggio di nuovo personale, oltre al danno fisico riportato da Adele e alle spese mediche sostenute per la riabilitazione, oltre a tutto ciò, era necessario anche quantificare il danno esistenziale.

La gestione da parte dell’avvocato DAS è stata fondamentale per prevenire una vertenza in tribunale e trovare un accordo transattivo.

Infatti, l’azienda di imbottigliamento era assicurata ed è stato fondamentale riuscire a ricondurre l’episodio all’ambito di copertura di tale polizza stipulata per rischi industriali.

In un contenzioso tradizionale, l’avvocato si sarebbe limitato a citare la controparte, ma il nostro avvocato ha intrapreso delle relazioni dirette con i legali dell’azienda, i rappresentanti della compagnia di assicurazione e il broker e ha saputo elaborare una soluzione transattiva che ha soddisfatto entrambe le parti.

Adele, perfettamente guarita, è ritornata a preparare deliziose colazioni e il risarcimento ottenuto le ha permesso anche di rinnovare l’arredo di “Tiffany”.

DASy

Ciao sono DASy!

Hai bisogno di aiuto?