Contenuto principale

Il caso

Prodotto utilizzato: DAS in Azienda

Tempi di definizione: 12 mesi

Spese sostenute dal cliente: 0 euro

Spese legali e peritali risparmiate grazie a D.A.S.: 1.215 euro

RECUPERO CREDITI VERSO SRL: CASO RISOLTO

recupero crediti srl

Veniamo contattati da Fabrizio titolare di una ditta di impiantistica e assicurato con noi con il prodotto “DAS in Azienda” per un problema di recupero crediti verso srl in relazione alla fornitura all’ingrosso di un consistente quantitativo di materiale elettrico. Si rivolge a noi per ottenere assistenza legale e promuovere un giudizio nei confronti del debitore inadempiente.

 

Il recupero crediti verso srl non è necessariamente un’attività finalizzata all’azione in giudizio. Anzi.

 

Il primo aspetto che la nostra struttura dedicata al recupero crediti cerca di far comprendere a Fabrizio è che egli ha bisogno di un supporto tempestivo ed efficace per recuperare il credito insoluto, ma questo supporto è un’attività complessa che, solo in ultima battuta, si sostanzia in un recupero giudiziale.

 

Infatti, che utilità ci sarebbe nell’ottenere una sentenza favorevole di condanna, magari a distanza di anni, quando ormai il debitore è fallito o insolvente? Nessuna. La nostra struttura “Debt Collection” procede in modo diverso, guardando al risultato migliore.

 

Il primo step è la definizione della strategia per il recupero dello scaduto.

 

I nostri avvocati redigono un piano di rientro concordato con l’Assicurato da sottoporre al debitore. In questo caso, Fabrizio ha accettato di dilazionare l’importo in dodici rate venendo incontro al suo cliente a fini transattivi della vertenza.

 

Forme corrette e puntuali di comunicazione con il debitore sono importanti perché responsabilizzano le condotte.

 

La nostra Compagnia, in fase di apertura della pratica, definisce un workflow di attività di gestione del credito. L’obiettivo di questo “modus operandi” è di impostare le azioni di recupero più appropriate prescindendo dal numero di contatti necessari con la controparte. Infatti, l’azienda di Fabrizio è assicurata solo per le vertenze stragiudiziali con i clienti e un eventuale prosieguo giudiziale non sarebbe in copertura.

 

La nostra polizza “DAS in Azienda” prevede una copertura modulare per adattarsi alle aziende e alle loro esigenze.

 

Nel caso in oggetto, la polizza di tutela legale della ditta nostra assicurata prevedeva le “controversie con i clienti, compreso il recupero dei crediti, senza azione in giudizio”. Fondamentale, quindi, far comprendere questo aspetto a Fabrizio, ma soprattutto intraprendere le azioni necessarie per un recupero integrale del credito senza promuovere un’azione giudiziaria.

 

Il secondo step consiste nell’instaurare con la controparte una relazione di fiducia e di “moral suasion”.

 

Tale attività, gestita direttamente dai nostri uffici, induce il debitore ad un comportamento corretto e responsabile, onorando gli impegni presi con il “piano di rientro”, ben sapendo che, in caso contrario, il creditore potrebbe ricorrere ai poteri che la legge gli mette a disposizione.

 

Sensibilizzare il debitore ad effettuare pagamenti puntuali e mantenere relazioni costruttive.

 

È questa, in sintesi, l’attività che svolgono i nostri avvocati attraverso lettere e telefonate di sollecito, e un monitoraggio costante dei pagamenti eseguiti fino alla relazione consuntiva dell’attività svolta e di chiusura della posizione. Sempre confrontandosi con il creditore assicurato, è anche possibile rivedere il piano di rientro, qualora la controparte versi in una situazione di difficoltà temporanea, ma superabile.

Come spesso accade, in questo caso abbiamo potuto scrivere a Fabrizio che “la controparte ha saldato completamente gli importi e la pratica può considerarsi conclusa”. Un bel risultato vista la consueta difficoltà al recupero crediti, soprattutto verso le aziende srl.

Un credito che senza la nostra polizza l’azienda di Fabrizio non avrebbe ottenuto in così breve tempo e senza dover sostenere le onerose spese legali necessarie.

 

Il prodotto: “DAS in Azienda – Vertenze con i clienti solo stragiudiziale”; valore in lite: oltre 3.000 Euro; tempo di definizione della vertenza: 12 mesi; spese legali che si sarebbero sostenute in assenza della polizza di tutela legale (solo per la fase monitoria): 1.215 Euro.

 

Questo articolo trae spunto da un caso reale, ma ogni riferimento è puramente casuale.

DASy

Ciao sono DASy!

Hai bisogno di aiuto?