QUANDO INTERVIENE UN’AGENZIA DI RECUPERO CREDITI

Il recupero crediti è un’attività che ha l’obiettivo di ottenere il pagamento di un credito; sia quando il debitore si rifiuta di onorarlo, sia quando si trova in una situazione di difficoltà momentanea e non riesce ad adempiere alla propria obbligazione.

L’attività di recupero crediti si articola in due fasi: una stragiudiziale e una giudiziale.
In tutti i casi, prima di intraprendere la via giudiziaria è opportuno tentare di risolvere il problema in via “bonaria” ottenendo un adempimento anche parziale in tempi ragionevoli.

In tempi di crisi imbattersi in un credito insoluto è molto frequente. Gestire direttamente l’attività di recupero può rilevarsi tuttavia poco efficace sia in termini di risultato della trattativa, sia di risorse impiegate.

Per questo motivo, quando si deve ottenere il pagamento di un credito insoluto, è opportuno affidare a degli esperti la gestione di queste attività, ottimizzando i tempi e costi ed investire le proprie energie in attività più produttive.

Una agenzia di recupero crediti è una società privata che viene contattata da imprenditori o da enti pubblici per esigere un credito non ancora estinto da un proprio debitore. Le agenzie di recupero crediti intervengono nei confronti dei debitori per via stragiudiziale quando ricevono segnalazione da parte di un soggetto i cui crediti non siano ancora stati riscossi.

Agenzia di recupero crediti

In cosa consiste il recupero crediti

Il servizio di recupero crediti consiste nell’intervento veloce e tempestivo di professionisti qualificati al fine di ottenere il pagamento da parte del debitore di quanto dovuto, in un’unica soluzione o mediante piani di rientro concordati con il cliente.

I professionisti instaurano con la parte debitrice una trattativa tenendo costantemente aggiornato il cliente e cercando sempre di salvaguardare i rapporti commerciali in essere tra creditore e debitore.

Qualora il tentativo stragiudiziale di recupero del credito non vada a buon fine, o il recupero sia stato solo parziale, verrà rilasciata una relazione del dettaglio dell’attività svolta per l’eventuale messa a perdita del credito.

Nel caso in cui le informazioni sulla situazione finanziaria del debitore facciano emergere buone possibilità di riscossione del credito, nonostante l’esito negativo della trattazione stragiudiziale, DAS proporrà al cliente la possibilità di proseguire in giudizio, nominando un Avvocato specializzato per la gestione di tale fase.

 

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Com’è e come funziona il recupero crediti

Il servizio di recupero crediti