PER L’8 MARZO NIENTE MIMOSE MA FONDI AI BIMBI SORDI

Le donne di Das, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, per l’8 marzo incontrano Ilaria Galbusera, capitano della Nazionale Italiana di Pallavolo Sorde vice campionesse alle Deaflympics 2017 e sostenitrice del progetto di inclusione Champions Camp.

Per l’8 marzo DAS, compagnia veronese di Generali Italia specializzata nella tutela legale, rinuncia alle consuete mimose per celebrare la festa della donna, devolvendo l’equivalente di questa giornata lavorativa all’associazione Asd Gss Reggio Emilia per l’iniziativa Champions Camp, che utilizza lo sport come mezzo di inclusione e integrazione dando la possibilità ai piccoli con disabilità uditiva di trascorrere vacanze divertenti in campi scuola al mare o in montagna. A raccontare il progetto alle dipendenti di DAS è stata Ilaria Galbusera, capitano della Nazionale Italiana di pallavolo sorde vice campionesse alle Deaflympics 2017 e volontaria dell’associazione, durante l’incontro organizzato dalla compagnia e riservato alle sole dipendenti. Al posto delle classiche mimose sono state distribuite t-shirt con la scritta “ascoltiamo con il cuore”.

“Le nostre donne – spiega Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di DAS – che rappresentano oltre il 50% dei dipendenti hanno voluto trascorrere l’8 marzo in maniera diversa incontrando una sportiva che incarna e rappresenta in modo esemplare tutta la forza e le capacità che l’universo femminile è in grado di esprimere. Tutto questo non può che confermare il loro valore e il contributo fattivo che danno all’azienda”.

Durante l’incontro la capitana azzurra ha raccontato la sua storia, come ha superato tante difficoltà, le vittorie e i successi ottenuti con il gioco di squadra, il coraggio e l’impegno e con l’occasione ha illustrato i progetti di Champions Camp.