News

25/09/2017
IL RACCONTO DI UN AUTOTRASPORTATORE ASSICURATO D.A.S.

Sto viaggiando sugli ottanta con circa duecentoventi quintali di Valpolicella, Amarone e altre squisitezze enologiche confezionate in cartoni su bancale, prodotte da un famoso cantiniere veronese. Appena oltrepassato Nürnberg percorro il tratto della “3” in direzione Würzburg ma improvvisamente la seconda e terza ruota di destra del semirimorchio scoppiano l’una dopo l’altra disseminando una scia di brandelli di pneumatico dietro di me. Rallento governando con difficoltà verso il ciglio della strada con le quattro frecce accese sino ad arrestare la mia marcia nella prima piazzola circa un chilometro più avanti. Manco farlo apposta, nemmeno il tempo di far mente locale e una vettura accosta a destra dietro la Volvo; si tratta di Volkswagen Passat bianca e verde con scritta orizzontale e luminarie bluastre intermittenti sul tetto. “Guten Tag… sprechen Sie deutsch!?”… “ Ja ein bisschen” rispondo! Il resto ve lo risparmio! Dopo una mezz’ora di delirante conversazione italo-tedesca… arriviamo ad una conclusione, peraltro verbalizzata dagli agenti, con ammissione di mia responsabilità. Ma il “bello” deve ancora venire…  perché la settimana successiva mi devo confrontare col gommista a cui ho pagato fior fior di migliaia di euro e, come se non bastasse, come conseguenza dello sbandamento è andato perso il contenuto di 400 bottiglie e quasi 200 cartoni sono risultati danneggiati dalla perdita di liquido. La polizza trasporti forse mi riconoscerà un quarto del valore di perdita. Aspetto anche un balzello del “pejus” sulla mia RCA.

Dell’accaduto ho però informato il mio assicuratore di Tutela Legale. In questi giorni un Legale pagato dalla Compagnia, ha trovato un accordo col gommista convenendo che mediante la sua assicurazione mi si riconosca a titolo di risarcimento più o meno 10 mila euro che dovrò “girare” ai miei committenti per “perdita carico” e “mancato ritiro e consegna merce”. Un fatto mi ha positivamente colpito… Pensate che l’avvocato che ha curato il mio caso, è stato così bravo, che ora sta persino aiutando il gommista a rivalersi sul suo fornitore, produttore di pneumatici, per ipotesi di “difetto occulto del prodotto”. Da domani sarò fermo per un paio di giorni. Approfitto per far sostituire anche i due pneumatici esterni delle gemellate della mia motrice. E chi avrebbe mai pensato che dopo ciò che è accaduto, col “Dario Gomma” saremmo rimasti ancora in ottimi rapporti!




Area Intermediari